Giorgio Ballario



Giornalista, ha lavorato per l'agenzia di stampa Agi, stato corrispondente per svariati quotidiani nazionali (Il Messaggero, Il Giorno, L'Indipendente) e redattore del settimanale Il Borghese. Dal 1999 lavora a La Stampa, dove si occupato di cronaca nera e giudiziaria. Nel giugno del 2008 ha pubblicato il suo primo romanzo, Morire un attimo (Edizioni Angolo Manzoni) che ha ottenuto un lusinghiero successo di critica e pubblico ed stato ristampato a dicembre dello stesso anno. Morire un attimo ha anche partecipato ad alcuni premi letterari del genere giallo-noir (Premio Scerbanenco, Premio Azzeccagarbugli, Premio Acqui Storia sezione romanzo storico). Nel settembre 2010 ha vinto il Premio Arch Anguillara Sabazia Citt d'Arte per la narrativa edita. Nell'ottobre 2009 uscito il secondo romanzo del ciclo "coloniale" del maggiore Morosini, Una donna di troppo, sempre pubblicato dalle Edizioni Angolo Manzoni. Ha partecipato con un racconto (Il Natale del colonnello, ambientato nel sud del Brasile all'epoca della guerriglia alla quale prese parte Giuseppe Garibaldi) all'antologia di racconti ucronici Altri Risorgimenti, curata da Gianfranco de Turris e uscita a fine maggio del 2011 per le Edizioni Bietti. Nel marzo del 2012 uscito il terzo romanzo del "ciclo coloniale", Le rose di Axum, pubblicato da Hobby&Work Publishing



Torna gli Ospiti